Dokument-Nr. 16764
Gasparri, Pietro an Ritter zu Groenesteyn, Otto Freiherr von
Vatikan, 04. Juni 1924

Copia
Il sottoscritto Cardinale Segretario di Stato non ha mancato di prender visione, con il dovuto interessamento, del Pro-Memoria rimesso dall'Eccellenza Vostra a questa Segreteria di Stato con Nota N.  171 17 1 in data 16 Maggio u. s.
Lo scrivente Cardinale si permette di far notare a Vostra Eccellenza come, trattandosi di argomento stabilito nel Concordato del 1817, sarebbe stato preferibile che il Governo Bavarese prima di diminuire gli assegni dovuti al clero e in ogni caso prima di pubblicare tale diminuzione, come ha già fatto con l'ordinanza del 23 Aprile u. s., avesse iniziato opportune pratiche con la Santa Sede, la quale, in vista delle presenti tristissime circostanze, non si è mai mostrata aliena da ragionevoli concessioni. Una simile intesa era tanto più necessaria in quanto che non si può ammettere il parallelismo tra gli assegni del clero e gli stipendi dei funzionari dello Stato, attese le diverse ragioni giuridiche per le quali quelli sono dovuti. Ad ogni modo, poichè nel nuovo Con-
29r
cordato la presente materia è stata convenientemente disciplinata, il sottoscritto esprime il voto che si addivenga al più presto alla necessaria ratifica del patto medesimo.
Lo scrivente Cardinale profitta dell'occasione per esprimere a Vostra Eccellenza i sensi della sua più alta considerazione.
1Hds. von unbekannter Hand gestrichen und eingefügt, vermutlich vom Verfasser.
Empfohlene Zitierweise
Gasparri, Pietro an Ritter zu Groenesteyn, Otto Freiherr von vom 04. Juni 1924, Anlage, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 16764, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/16764. Letzter Zugriff am: 02.02.2023.
Online seit 18.09.2015.