Dokument-Nr. 7982
Baldoncini, Pietro an Pacelli, Eugenio
Vatikan, 10. September 1924

Regest
Der Sekretär des Maggiordomato Baldoncini bittet Pacelli im Namen seines Freundes Marchese Persichetti Ugolini um Bestätigung von Informationen über eine Maria Elisabeth Wrede im Hinblick auf eine eventuelle Eheschließung: Die Familie Wrede habe verschiedene Abzweigungen unterschiedlicher Adelsstufen; die Mutter der Maria Elisabeth gehöre zur Familie Kühlmann, sei Schwester des ehemaligen deutschen Botschafters in Konstantinopel Richard von Kühlmann, Tochter einer Gräfin Verri della Bosia und Nichte der Hofdame der bayerischen Königin Marie Freiin von Redwitz; die Familie sei in der Holzbranche tätig, besitze Autos und sei katholisch. Der Marchese Persichetti möchte außerdem wissen, ob es sich um eine hinsichtlich moralischer und religiöser Sitten sowie sozialer und finanzieller Lage angesehene Familie handelt.
[Kein Betreff]
Illustissimo e reverendissimo Monsignore
Mi scusi se oso rivolgermi a Lei per alcune informazioni d'indole delicata, che desidera per mio mezzo di avere un amico carissimo, il Marchese Edoardo Persichetti-Ugolini, cameriere segreto di spada e cappa di Sua Santità, figlio del defunto M.se Nicola, anch'egli cameriere segreto di spada e cappa e assai noto nel campo degli studi storici e letterari. Si tratta d'informazioni per un matrimonio, le quali, comunque siano, verranno, s'intende, tenute segretissime.
La signorina si chiama Maria Elisabetta Wrede 1, figlia del signor Giorgio e della signora Kullmann [sic].
La famiglia Wrede, è stato detto al Marchese,
644v
è molto antica, originaria della Westfalia, e di essa esistono diversi rami, uno dei quali residente a Monaco con il titolo di principe e di altezza serenissima.
Il ramo peraltro, cui appartiene la signorina, non avrebbe titoli specifici, ma soltanto la vecchia nobiltà di famiglia. Sua madre, come ho detto, è una Kullmann, figlia della contessa Verri della Bosia 2 di Milano e sorella del Kullmann [sic], ex ambasciatore di Germania a Costantinpoli3 durante l'ultima guerra, e una sua zia è la baronessa von Redwitz, dama [sic] dell'ex regina di Baviera 4.
La famiglia Wrede abita a Monaco in via Briennerstrasse 24 e possiede una villa a Freilassing, vicino a Salzburg, e nella stessa regione possiede anche dei boschi ed una fabbrica di legname, parquets, ecc., fabbrica che ha formato la sua fortuna, poiché con il lavoro e il guadagno fatto con essa durante la guerra ha potuto riparare le grandi perdite subite per il deprezzamento della moneta e dei titoli di stati [sic], avveratosi dopo l'armistizio, e che ha ridotto alla miseria tante famiglie facoltose.
645r
La signorina ha un'unica sorella, sicché sarebbero in due ad ereditare il patrimonio famigliare, che oggi si calcola possa aggirarsi dagli otto ai dieci milioni di lire nostre.
La famiglia ha automobili e pare viva con il decoro che si addice alla sua condizione. Sono tutti cattolici e la signorina in parola si dice di ottimi sentimenti per ogni rispetto.
Al Marchese pertanto preme di sapere se tutte coteste notizie rispondano a verità, e cioè se i Wrede sono parenti dell'ex ambasciatore Kullmann e della baronessa von Redwitz, se sono d'antica origine e se la loro possa considerarsi una famiglia ragguardevole per condotta morale e religiosa e per condizione sociale e finanziaria.
Le sarò particolarmente grato, se vorrà offrirmi il modo di accontentare nel suo legittimo desiderio quest'amico carissimo e, rinnovandole vive scuse per il disturbo che mi son fatto ardito di recarle e pregandola di una cortese risposta, m'inchino al bacio del Sacro Anello e godo confermarmi con sincera venerazione
della Signoria Vostra illustrissima e reverendissima
devotissimo Pietro Baldoncini
1"Maria Elisabetta Wrede" hds. in roter Farbe unterstrichen, vermutlich vom Empfänger.
2"contessa Verri della Bosia" hds. unterstrichen, vermutlich vom Empfänger.
3"Kullmann, ex ambasciatore di Germania a Costantinpoli" hds. unterstrichen, vermutlich vom Empfänger.
4"Sua madre...di Baviera" links des Textes hds. durch eine Doppellinie und ein Fragezeichen hervorgehoben, vermutlich vom Empfänger.
Empfohlene Zitierweise
Baldoncini, Pietro an Pacelli, Eugenio vom 10. September 1924, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 7982, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/7982. Letzter Zugriff am: 08.12.2022.
Online seit 18.09.2015, letzte Änderung am 01.02.2022.